QUANDO SI  DEVONO USARE LE UNE E QUANDO LE ALTRE?

Intanto cominciamo con il dire che la normativa tecnica distingue la rete dalla rete di sicurezza.

La rete è definita come “connessione di maglie” mentre la rete di sicurezza è la “rete sostenuta da una fune sul bordo, da altri elementi di supporto o da una combinazione di questi, progettata per fermare la caduta dall’alto delle persone”.

In definitiva la rete di sicurezza è il sistema formato dalla rete e dalla intelaiatura di sostegno.

Le reti di sicurezza vengono divise in 4 sistemi denominati S, T, U, V, che differiscono fra loro per l’intelaiatura di sostegno dei bordi e per l’uso orizzontale o verticale. Essi sono diversi per la forma che assumono una volta installati e per la tecnica di messa in opera.

Sistema “S”: è la rete di sicurezza con fune sul bordo che incornicia e rinforza la zona perimetrale ed alla quale vengono collegati i cavi di sollevamento e ancoraggio. Essa viene messa in opera in posizione ORRIZZONTALE per proteggere da cadute una zona ampia dell’area di lavoro, generalmente interna alla struttura da proteggere. Non rientrano in questo sistema le reti di sicurezza di piccole dimensioni aventi superficie minore a 35 mq e lato corto inferiore a 5 m. Tuttavia con l’entrata in vigore della UNI EN 1263-1 del 2015 ci sembra essere lo spazio per una deroga alle misure minime, pur rispettando determinati criteri di tenuta ed elasticità, comprovate da specifiche relazioni di  prova.

Sistema “U”: è la rete di sicurezza attaccata ad una intelaiatura di sostegno per utilizzo VERTICALE; essa può avere o non avere un telaio proprio, fornito dal costruttore, e viene vincolata ed agganciata alla intelaiatura di sostegno tramite idonea fune o cinghia.

Sistema T: è la rete di sicurezza attaccata a consolle (telaio metallico di supporto) per utilizzo orizzontale; a differenza del sistema S ha un minore sviluppo superficiale e si presenta come una mensola agganciata alla parete esterna del manufatto.

Sistema V: “è la rete di sicurezza con fune sul bordo attaccata a un sostegno a forca; è a installazione verticale e protegge da cadute sia laterali che verticali che si verificano da due piani”.

Manuale installazione reti tipo “S”
Manuale installazione reti tipo “U”
INAIL quaderno per immagini Reti di sicurezza