CONSIGLI UTILI SU COME VESTIRSI IN INVERNO PER LAVORARE MEGLIO

Molti lavori sono già difficili e faticosi di per sé, ma quando arriva l’inverno, con il vento, il freddo e tutti i problemi legati al maltempo, diventa un vero inferno per chi deve lavorare esposto ai rischi di questa stagione. Vediamo insieme come deve essere l’abbigliamento invernale ideale per proteggere la tua salute anche nei mesi più impegnativi dell’anno!

Come dev’essere un buon abbigliamento da lavoro invernale

L’abbigliamento da lavoro invernale deve garantire una elevata protezione dal freddo, dalla neve, dalla pioggia, dal vento e dalle intemperie in generale, dev’essere caldo e comodo, per non intralciare i movimenti, confortevole soprattutto non deve trattenere l’umidità corporea, che il nostro corpo produce durante il lavoro e deve invece permettere il pieno controllo del corpo per assicurare una totale sicurezza. Se lavori sulla strada o in condizioni di luce scarsa è assolutamente necessario, addirittura obbligatorio, prevenire eventuali infortuni indossando abbigliamento invernale ad alta visibilità.

Come affrontare l’inverno.

Non c’è bisogno di essere freddolosi, quando l’inverno arriva mette il gelo nelle ossa.Lavorare a contatto col freddo per troppo tempo comporta seri rischi per la salute e l’incolumità. Oltre ai classici malanni (quali raffreddori e influenze), al pericolo di cadute dovute al ghiaccio e a forti mal di schiena, un’esposizione prolungata al freddo può provocare diversi livelli di congelamento e assideramento anche a temperature non esageratamente basse. Inoltre in queste situazioni il rischio di incorrere in infortuni è decisamente elevato spesso dovuto all’assenza di controllo dei movimenti.

Quando bisogna decidere sul capo di abbigliamento più adatto a noi, ci sono due elementi principali da tenere in considerazione, valevoli per tutti i tipi di lavoratori, e sono comodità e resistenza:

  • L’abbigliamento da lavoro deve essere indossato per molte ore al giorno e bisogna dotarsi di capi che privilegino al massimo la comodità. Non devono essere un qualcosa che distolga l’attenzione o la concentrazione da quello che stiamo facendo e nemmeno un fattore di disturbo che rimane con noi durante tutta la giornata lavorativa.

  • L’altro elemento da tenere presente quando si sceglie un abbigliamento per il lavoro è la resistenza dei tessuti e del confezionamento. Gli abiti da lavoro sono la nostra prima barriera di sicurezza e bisogna perciò prestare attenzione al tessuto con cui sono fatti e al grado di resistenza che possono offrire.

La giornata lavorativa di ognuno di noi prevede, ad esempio, gli spostamenti sui mezzi pubblici, oppure la visita di clienti, o la necessità di spostarsi dall’ufficio al reparto di produzione di una fabbrica. Ci vuole, perciò, un indumento che si adatti e sia adatto a questa richiesta di dinamicità.

Risulta oggi quindi necessario, ed elemento di scelta, che il nostro abbigliamento sia anche bello e piacevole. “L’occhio vuole la sua parte” è quindi necessario scegliere un abbigliamento che ci faccia apparire professionali soprattutto quando nel nostro lavoro siamo a contatto con la clientela.